La storia

La Troticoltura Cherubini nasce a Visso, comune storico situato nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, in una vallata incontaminata, ai confini tra Marche ed Umbria, a circa 650 metri di altitudine e a pochi passi dalla sorgente del fiume Nera.

Pioniere dell’azienda fu nel 1950 Domenico Cherubini, proseguì poi il figlio Remo insieme ai suoi due figli Domenico e Giovanni, che nel 1965 diedero vita ad un secondo allevamento tutt’ora polo centrale di tutta l’attività.
E’ ora la quarta generazione, Marco Stefano Lorenzo ed Anna, a portare avanti con orgoglio, passione e dedizione l’attività di famiglia.

Gli impianti

Due sono gli impianti principali nei quali si copre l’intero ciclo riproduttivo della trota, l’avannotteria in cui avviene la prima fase, ovvero la schiusa, negli incubatori, delle uova embrionate. Raggiunta la grandezza di pochi centimetri vengono trasferiti in vasche esterne di maggiore volume, per poi essere nuovamente dislocati nello stabilimento più a valle, l’ingrasso. Quest’ultimo composto da un centinaio di vasche totali dove sono presenti trote di varia pezzatura con punte che toccano i 12-13 kilogrammi, per una produzione complessiva di diverse tonnellate.

Normalmente questo ciclo evolutivo si compie nel giro di due anni sotto severi controlli sanitari esplicati su tutta la filiera che ricercano il benessere della trota nella fase di allevamento e nella sua alimentazione, per la sicurezza e la garanzia del prodotto.